COBAS AmpliPrep - COBAS TaqMan CMV Test

Il nuovo standard per la valutazione della risposta virologica nelle infezioni da CMV

  • PCR real-time completamente automatizzata

Il Cytomegalovirus (CMV) è la principale causa di morbilità e mortalità nei pazienti trapiantati. Nei pazienti ad alto rischio può insorgere una grave infezione da CMV subito dopo il trapianto la quale, senza un trattamento efficace, può condurre alla sindrome CMV con invasione dei tessuti e potenziale rigetto o perdita dell’organo trapiantato. Il Test CMV di Roche consente di monitorare in maniera affidabile l’infezione da Cytomegalovirus (CMV) nei pazienti sottoposti a terapia antivirale.
 

Con il COBAS® AmpliPrep / COBAS® TaqMan® CMV Test si ha la certezza di richiedere un:

  • Test conforme alle linee guida internazionali – Aderenza allo standard internazionale dell’OMS e refertazione dei risultati in IU/mL, come raccomandato nelle linee guida di consenso internazionale sulla gestione del CMV nei trapianti di organi solidi1,8
  • Test clinicamente validato – utilizzato in studi clinici di rilievo, dimostrando la sua validità nel monitoraggio della carica virale CMV3,9
  • Test che fornisce risultati riproducibili e affidabili – comprovata capacità di fornire risultati relativi alla carica virale comparabili e riproducibili tra differenti Istituti di varia grandezza.6 Il primo test per carica virale CMV standardizzato con approvazione CE e FDA8

La standardizzazione del test per carica virale del CMV consente di migliorare la gestione dell'infezione da CMV4,5

 

Comparabilità dei risultati del CMV Test do Roche eseguiti in cinque laboratori

comparabilità-risultati-cmv-test-roche-eseguiti-in-cinque-laboratori

Comparabilità dei risultati LTD eseguiti in cinque laboratori

comparabilità-risultati-ltd-eseguiti-in-cinque-laboratori
Referenze bibliografiche

1. Åsberg, A., Caliendo, A. M., Chou, S., Kotton, C. N., Kumar, D. et al. (2013). Updated international consensus guidelines on the management of cytomegalovirus in solid-organ transplantation. Transplantation 96, 333-360.

3. Åsberg, A., Boisvert, D., Caliendo, A.M., Do, T.D., Rollag, H, Duncan, J., Humar, A., Razonable RR, Yao, J.D. (2013). Virologic suppression measured by a cytomegalovirus (CMV) DNA test calibrated to the world health organization international standard is predictive of CMV disease resolution in transplant recipients. Clin Infect Dis. ;56:1546–1553.

4. Caliendo, A. M., Fenton, J. M., Fox, J. D., Miller, G. G., Pang, X. L. et al. (2009). Interlaboratory comparison of cytomegalovirus viral load assays. Am J Transplant 9, 258-268.

5. Abdul-Ali, D., Caliendo, A. M., Ingersoll, J., Schaper, C., Shahbazian, M. D. et al. (2009). A commutable cytomegalovirus calibrator is required to improve the agreement of viral load values between laboratories.Clin Chem 55, 1701-1710.

8. COBAS® AmpliPrep/COBAS® TaqMan® CMV Test package insert data

9. Åsberg, A., Hartmann, A., Humar, A., Jardine, A. G., Mouas, H., Noronha, I.L., Pescovitz, M. D., Rollag, H.,Sgarabotto, D., Tuncer, M., and on behalf of the VICTOR Study Group (2007), Oral Valganciclovir Is Noninferior to Intravenous Ganciclovir for the Treatment of Cytomegalovirus Disease in Solid Organ Transplant Recipients. Am J of Transplant, 7:2106–2113