Virtual Reality, una nuova era nella progettazione dei laboratori

Roche da sempre si impegna nel campo della ricerca e dello sviluppo di nuovi strumenti e metodi che contribuiscono a mantenere, sul mercato di riferimento, l’elevato livello di reputazione dei suoi standard qualitativi e di innovazione.

Pertanto, in linea con le ultime tendenze, il team Globale Lab-Design Visualization & Virtual Reality ha sviluppato alcuni sistemi di realtà aumentata e virtuale per far conoscere il mondo dei laboratori diagnostici attraverso un’esperienza multisensoriale unica ed innovativa.

La realtà virtuale è una realtà simulata, un ambiente tridimensionale ricostruito al computer, che può essere esplorato e con cui è possibile interagire usando dispositivi informatici - visori, controller, auricolari - che proiettano chi li indossa in uno scenario così realistico da sembrare vero.
A differenza della realtà aumentata, che arricchisce, potenzia, “aumenta” la percezione del mondo con una serie di contenuti digitali, la realtà virtuale è immersiva, isola l’utente dall’ambiente esterno trasportandolo in una realtà parallela che lo assorbe completamente.

Alla fine del 2017 il team locale di Lab Consultancy - HealthCare Solutions ha scelto di aderire a questa opportunità introducendo il progetto Virtual Reality all’interno della filiale italiana. 

A dicembre 2017 si è inaugurato il “VirtualLab”, una sala all’interno del Training Center del sito di Monza, dedicata a questo nuovo metodo di visualizzazione. La Virtual Reality (VR) offre la possibilità di simulare dei veri e propri tour all’interno di alcune soluzioni di laboratori all’avanguardia, equipaggiati con sistemi proprietari

it-esadia51-VirtualLab_fig1+2

Ad oggi la VR permette di immergersi in tre tipologie di laboratorio Roche:

  • FLEXIBILITY - la soluzione più semplice con strumentazione stand alone e sistemi di media produttività. 
  • STAT-SAMPLE - soluzione Cobas 8100 con collegamento tramite linee di trasporto degli strumenti di analitica e post-analitica. 
  • HIGH SPEED - soluzione CCM versione 2 costituita da un doppio sistema di preanalitica collegato tramite linee di trasporto agli strumenti di analitica, biologia molecolare e post analitica. 
it-esadia51-VirtualLab_fig3.1

1. Flexibility

10

2. Stat-Sample

it-esadia51-VirtualLab_fig3.3

3. High Speed

In tutte le tipologie è possibile interagire con gli strumenti ed effettuare virtualmente alcune operazioni che solitamente svolge l’operatore all’interno del proprio laboratorio. Ovviamente le soluzioni proposte, gli ambienti e le connessioni di laboratorio sono in continua fase di aggiornamento per stare sempre al passo con i nuovi lanci e gli upgrade strumentali. Le prospettive di utilizzo del Virtual Lab per il 2018 sono molteplici e sono rivolte ad interlocutori interni ed esterni poiché le potenzialità di questo “strumento” sono numerose. È infatti possibile far sperimentare la realtà virtuale di Roche sia direttamente in sede, sia in loco dal cliente, o all’interno di stand in occasione di eventi e congressi.

Per i dipendenti Roche la VR costituisce un valido supporto per l’aggiornamento del personale Service relativamente alla nuova strumentazione e un’efficace esperienza per i neo assunti per comprendere appieno le soluzioni dell’azienda.

Nel futuro prossimo, la VR permetterà ai Clienti di svolgere un ruolo attivo nel contribuire al processo di progettazione del proprio laboratorio, partecipando attivamente a diverse fasi del suo sviluppo virtuale e fornendo al team di progetto importanti idee e opinioni sullo stesso prima dell’effettiva validazione finale. In altre parole, la principale sfida sarà progettare laboratori virtuali ad hoc per i clienti con il loro stesso supporto, superando la tradizionale composizione progettuale basata unicamente su planimetrie e rendering 2/3D, e offrendo delle soluzioni altamente personalizzate.
L’adozione di un così sofisticato sistema di realtà virtuale a supporto della progettazione di laboratorio permetterà alla nostra azienda di affermarsi, ancora una volta, leader di settore, sia nei contenuti progettuali che nelle modalità stesse di proposizione dei progetti.

Argomenti principali dell'articolo:

  • Realtà Virtuale
  • VirtualLab a Roche 
  • Soluzioni altamente personalizzate